L'attività Agricola

Il castagneto ha rappresentato per secoli il luogo in cui la popolazione del comune di Casola dedicava gran parte del proprio tempo, perchè da qui proveniva la fonte del sostentamento.

La storia recente però, ha visto un abbandono sempre più deciso del bosco, fino ad arrivare ad un punto critico: quando, nei primi anni duemila, un insetto proveniente dalla Cina ha seriamente messo in discussione la sopravvivenza del castagno.

Fu allora che, insieme con la collettività, Fabio ha promosso un'azione decisa di recupero del castagneto. Inizialmente attaccando direttamente questo insetto attraverso l'immissione del suo antagonista naturale nell'ecosistema, e successivamente tornando a curare e coltivare il bosco. In modo da tornare a produrre farina dalle castagne del luogo. Il recupero della castanicoltura diventa un'attività fondamentale del Forno in Canoàra. Un segno forte contro l'abbandono del territorio e verso la creazione di un'economia locale reale.

La farina autoprodotta nei castagneti di Regnano va a dare vita alla Marocca che esce dal forno a legna. occupandosi direttamente del recupero di queste filiere e del paesaggio rurale e boschivo, rappresentando così un forte segnale contro l’abbandono delle campagne, a sostegno dell’economia locale.
 

© 2018 Il Forno in Canoara. P.I. 01170110454 Proudly created with Wix.com

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Icona sociale