La Marocca di Casola

il gustoso biglietto da visita di una terra ricca di storia

La Marocca è un cibo unico e singolare, un segno prezioso della cucina montana che torna.

Prodotta nella valle di Casola, tra Lunigiana e Garfagnana, è un piccolo pane cotto in forno a legna frutto dei prodotti che il territorio offre da sempre.

Le praterie ed i castagneti di questa terra adagiata tra Appennino Tosco-Emiliano ed Alpi Apuane, nell'antichità, nel Medioevo e nell'età moderna, hanno prodotto le basi della Marocca: le castagne, il grano, le patate, l'acqua. Il sale aggiungeva l'antico legame col mare di Luni che già i pastori transumanti conoscevano.

La Marocca è il segno di un'antica cultura che supera il tempo e arriva fino a noi.

E' un prodotto tradizionale di altissima qualità e perciò è un Presidio Slow Food.

Nei secoli gli abitanti di Casola in Lunigiana hanno vissuto in simbiosi con il castagneto coltivandolo, curandolo e rispettandolo in quanto da qui proveniva la principale fonte di sostentamento della popolazione contadina: la castagna, la cui farina mescolata con quella che si otteneva dal poco grano che questa terra montuosa permetteva di seminare, ha dato origine alla Marocca: il pane sulla tavola di ogni giorno.

La chiave della rinascita di questo prodotto si deve a Fabio Bertolucci, che nel 2004, a soli 22 anni, abbandona gli studi universitari per inseguire un sogno e un ideale: rimanere nel suo territorio. Sulla sua strada c'è un vecchio forno a legna, in un piccolo panificio dove, grazie all'aiuto dello storico fornaio del Comune di Casola, Gino Andrei, inizia ad avvicinarsi all'arte del pane.

Questo è l'inizio di una grande avventura: da qui Fabio, con entusiasmo e fiducia comincia a tramandare il sapore di una tradizione altrimenti destinata a svanire. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

la storia continua... Vai a il forno in Canoàra  

© 2018 Il Forno in Canoara. P.I. 01170110454 Proudly created with Wix.com

  • Facebook Social Icon
  • Instagram Icona sociale